Videosorveglianza a Latina Scalo solo nella stazione ferroviaria

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Emesso in data 1° Settembre (ieri pomeriggio), un comunicato stampa del Comune di Latina con il seguente titolo: “Comune di Latina-Videosorveglianza, al via i lavori di ristrutturazione della rete cittadina”. Pensavo di trovarci dentro delle belle novità per Latina Scalo ma ci hanno riservato solo il seguente trafiletto: “La rete – ndr. di videosorveglianza – verrà inoltre potenziata, estendendosi ad alcuni borghi (Faiti, Sabotino, Podgora e Grappa) e installando nuove postazioni presso la stazione delle autolinee e quella ferroviaria di Latina Scalo“. Ecco cosa siamo concittadini. Siamo un dormitorio asservito alla stazione ferroviaria. Il rango di città non lo avremo mai. Noi esistiamo in quanto stazione ferroviaria e questa lettera scarlatta non ce la toglie nessuno. Non sono serviti pensate nemmeno i morti in via della stazione a ricordare ai signori che parlano di “sicurezza” che la nostra cittadina – e non la stazione… – non è affatto sicura. Morti signori, mica bazzecole. Morti sulla strada principale. Proprio quella che tra l’altro riceve il flusso maggiore di veicoli per la stazione ferroviaria. Invece loro si preoccupano della sicurezza della stazione ferroviaria che magari servirà ad evitare che qualche furbetto da quattro soldi tenti di rubare una macchina. Ma i morti? Niente! Quando basterebbe invece attenzionare le arterie più trafficate dai cittadini e dalle vetture. Non ci vuole molto credo. Qualche statistica sul traffico e sui morti… non ci vuole nulla a dargli un’occhiata no? Magari sarebbe stato proprio più saggio iniziare da li. Ma no.. dalla stazione! Comunque, a voi che parcheggiate nei pressi della stazione ferroviaria per andare a prendere il treno sappiate che vi installeranno le telecamere. I lavori inizieranno subito, dicono, e sembra finiranno entro il dicembre 2020. Non disperiamo però cari concittadini di Latina Scalo perché l’Assessoressa.. alla Sicurezza e Vice Sindaco Maria Paola Briganti ha detto che  – cercherà con i suoi collaboratori altri soldi per ampliare le zone videosorvegliate  – cosi le forze dell’ordine potranno finalmente guardare i monitor e farci sentire più sicuri…. forse. A proposito io non vedo più una pattuglia di una qualsivoglia forza di polizia o municipale da qualche anno qui a Latina Scalo… E voi?

Redazione Latinascalo.org

Gruppo Redazione Latinascalo.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *