Non chiamatelo genocidio – sennò si offendono | maurizioblondet.it

da | 12/02/2024 | Controinformazione, Feeds

How can anyone justify this? How can they defend it? A mother and her baby were both shot by an Israeli sniper. They weren’t inside a bombed “Hamas headquarter”. They were executed with high level of precision in broad daylight. This is a holocaust pic.twitter.com/Mehcgeh0lj
— Hadi Nasrallah (@HadiNasrallah) February 11, 2024

Come si può giustificare questo? Come possono difenderlo? Una madre e il suo bambino sono stati entrambi colpiti da un cecchino israeliano. Non si trovavano all’interno del “quartier generale di Hamas” bombardato. Sono stati eseguiti con un alto livello di precisione in pieno giorno. Questo è un olocausto

Cecchini israeliani hanno sparato e ferito un civile sfollato che cercava rifugio nell’ospedale Nasser. Le forze israeliane assediano l’ospedale da giorni, sparando a chiunque si trovi a vista e terrorizzando centinaia di civili che cercano rifugio lì.

Mentre la guerra israeliana continua, centinaia di famiglie palestinesi sfollate vivono in tende all’interno dei cimiteri di Rafah, e molte altre sono sfollate con la forza nella zona.

Un soldato israeliano sfoggia in TV un mobile che ha saccheggiat … [continua a leggere ..]

Puoi continuare la lettura di tutta la notizia nel sito dell’autore
Articolo apparso sul sito web maurizioblondet.it. Questo é solo un trailer dell’articolo originale. Tutti i diritti dell’articolo sono riservati al produttore.

0 commenti