Concessione del Parco Faustinella: ennesimo ed inutile rilancio

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblicato il 6 febbraio 2020 il terzo avviso pubblico per tentare di dare in concessione il Parco Faustinella di Latina Scalo. Quest’ultimo provvedimento ha però preso la forma di una “indagine di mercato”. La verità è che la situazione è letteralmente disperata! La storia parte dal lontano 1° maggio 2009, data in cui il Parco fu inaugurato. Presenti tutte le massime autorità del momento, Sindaco e collaboratori di “zona” ultra interessati a metterci la faccia – esistono ancora? Cosa fanno? – Immagini felici e occhi pieni di speranza nella gente intervenuta. Nessuno avrebbe mai immaginato che fine triste avrebbe fatto questo luogo. E siamo qui a fare la cronistoria dei fatti. Da quel maggio 2009 il Parco rimase per un po chiuso, poi fu aperto grazie al volontario di turno – impagabile in tutti i sensi. Poi finalmente nel 2015, dopo ben 6 anni dall’apertura fu pubblicato il primo bando per la concessione in locazione a privati del Parco Faustinella. Il testo: pura follia! Canone di locazione annuo 38.507,00 euro più iva. Delirio all’ennesima potenza. Forse addirittura farneticazione. Se proprio dobbiamo cercare dei colpevoli dell’attuale situazione del Parco, vanno sicuramente cercati tra quelli che hanno messo mano a questo primo bando e poi – quasi in medesima misura – anche ai successivi. Si perché il bando 2015 andò ovviamente deserto. Il Parco continuò ad essere tenuto aperto, grazie sempre al buon cuore dei volontari. Poi fu chiuso nel 2016 per un problema al rivestimento dell’anfiteatro che si era in parte staccato. D’altronde la storia dell’appalto e della realizzazione dell’opera era in linea con l’andamento dell’epoca in materia di edilizia… Il Parco fu di nuovo riaperto a marzo 2017 dopo un’anno. Arriviamo quindi al 2019 con la nuova amministrazione comunale che – nella sua fierezza istituzionale ed intransigente legalità – fa uscire un’altro bando “geniale”: tolto uno zero al canone annuo che passa a 3.800,00 euro e inseriti nel bando una sfilza infinita di doveri e prescrizioni riguardanti la manutenzione e la sicurezza, tutte ovviamente a carico del conducente. Come conseguenza inevitabile, la gara andò male – ma no! Il parco nel frattempo, in piedi dal 2009, trascorsi dieci anni di incuria e fallimenti risulta un luogo tetro, sporco, pericoloso, trasandato e alla mercé di vandali e di chiunque voglia fare i suoi sporchi comodi. Poteva essere tutt’altro,  ma già era nato male: pessima progettazione e altrettanto pessima esecuzione di un pessimo progetto. 

Sbagliata la suddivisione dell’area. 

Sbagliata la realizzazione di un campo di bocce sotto il sole e le intemperie che quindi non è stato mai utilizzato. 

Sbagliata la destinazione dell’opera al solo passeggio e gioco, poteva essere molto più, destinando magari il perimetro all’attività fisica dei tanti corridori di Latina Scalo la cui assidua presenza avrebbe tra l’altro funzionato quale deterrente contro gli atti vandalici. Realizzate invece geniali vialetti con i ciottoli che offrono sicurezza per i più piccoli – come no? – e intasamento dei tombini piazzati nei vialetti stessi. Ma la lista è lunga. Fantastico! Un completo fallimento che ha avuto l’unico scopo di imbruttire ancora di più la nostra cittadina, ricordandoci che siamo soli e abbandonati a noi stessi. Se dovessimo infatti scegliere il luogo simbolo della città e del suo stato, sicuramente il Parco Faustinella avrebbe un primato in questo e un posto d’obbligo nella classifica dei fallimenti delle varie amministrazioni. Ora siamo a febbraio 2020 e la nuova chiamata per il Parco Faustinella è stata diramata – .. strano non dai soliti trombettieri sui social.. . Un’altro mattone sulla tomba di questo posto. Il nuovo bando è travestito da “indagine di mercato”

Canone invariato: 3.800,00 euro più iva. Vera demenza senile.. forse. Ciechi nella melma, o pazzi in un manicomio. Non saprei come definirli i signori amministratori. Beh abbiamo un suggerimento in ultima analisi per questi pazienti senza speranza: il Parco Faustinella deve essere dato in locazione gratuita e garantiti, a carico del Comune, gli interventi di ripristino del decoro, della sicurezza e della fruibilità prima di essere dato in concessione. Anzi, rincariamo – ma sarebbe meglio arrivarci con le proprie gambe a queste soluzioni visto che vi paghiamo profumatamente.. –  l’amministrazione Comunale dovrebbe versare un canone minimo per “aiutare” il conduttore a manutenere la zona. Si avete capito bene: Aiutare! 

E’ infatti impensabile – ma questo non bisogna essere scienziati per capirlo – che un operatore commerciale che si imbarchi in questa avventura possa, dopo aver investito nell’avviamento del bar, nella manutenzione ordinaria dell’intera struttura, dell’area giochi, del verde e pagato stipendi e materiale vario pagare anche 

4.600 euro di locazione e dare pure il 50% di quello che ha guadagnato allo Stato per le tasse. Weh, svegliamoci, sono 9.000 metri quadri di struttura…. Quanto dovrebbe guadagnare per fare tutto questo? E soprattutto da cosa dovrebbe guadagnare? Dal bar? Tutti questi soldi? Pura follia! Sono fuori dal mondo, fuori dalla realtà questi burocrati incardinati sulla candida copertina della legalità a qualsiasi costo. Un po di coraggio allora signori. Diamoci una svegliata! Noi siamo stanchi di tutto quello che vediamo e sopportiamo a Latina Scalo. 

Diamo un senso a tutto questo. Se non altro aprite a soluzioni nuove e immediate. 

E’ già troppo tardi. Il limite di non ritorno è già stato superato. Per il Parco Faustinella non c’è speranza signori. Nessun patto con il volontario di turno per garantire l’apertura giornaliera del Parco al pubblico terrà più di tanto in piedi una struttura che cede inevitabilmente. Nessun intervento barra pubblicità a gratis per i signori amministratori per il ripristino del decoro dei giochi e delle panchine può reggere il confronto con 9.000 metri quadri di struttura che deve combattere da sola il tempo, gli agenti atmosferici, la natura, i vandali e l’uso quotidiano. Ficchiamocelo in quella testolina! Ora questo povero cristo che, per sua buona volontà il 4 febbraio 2020 ha sottoscritto il patto di Collaborazione con il Comune per aprire e chiudere Parco Faustinella sta cercando di mettere le pezze qua e la dove può, facendo anche piccoli lavori di manutenzione. Ma è solo. Solo contro tutti! Quest’uomo è grandioso e tutti dobbiamo ringraziarlo. Ma lui purtroppo è l’ennesimo sfruttato che forse presto diventerà imputato e quindi vittima in tutta questa situazione. Lo sto dicendo ora. Vedrete. Comunque il fatto importante – attenzione – è che grazie a questo volenteroso concittadino l’amministrazione comunale tenta di sfuggire ai suoi doveri istituzionali sfruttandolo: un’altra pecora sorvegliata che gioca con il lupo. Chissà cosa direbbe il buon Don Vincenzo Faustinella di tutto questo..

A voi l’ennesimo giudizio. Lasciatemi pure i vostri commenti sotto. Grazie per l’attenzione.

 

Di seguito i vari bandi:

Parco Faustinella – Indagine di mercato 2020

Parco Faustinella – Bando 2019

Parco Faustinella – Bando 2015

 

Redazione Latinascalo.org

Gruppo Redazione Latinascalo.org