Strage di Mosca, gli 007 scoprono le carte: “Coinvolti Kiev, Usa e Gb” | Nicolaporro.it

da | 27/03/2024 | Feeds, Notizie Nazionali | 0 commenti

Il videomessaggio di ieri firmato Vladimir Putin era stato un primo avviso: Mosca riconosce la matrice jihadista dell’attacco al Crocus city hall ma intente perseguire nel ritenere l’Ucraina il “mandante” del massacro. Sin dalle indagini iniziali condotte, le autorità russe hanno immediatamente orientato i sospetti verso Kiev, accusandola di essere stata direttamente coinvolta nell’organizzazione dell’attentato, insieme al supporto degli Stati Uniti e della Gran Bretagna.
Il capo dell’Fsb russo, Alexander Bortnikov, ha fornito dettagliate accuse, affermando che gli attentatori sono stati addestrati dai servizi segreti ucraini in Medio Oriente. Secondo Bortnikov, tali individui sarebbero stati accolti in Ucraina come eroi, provocando una grande preoccupazione tra i media internazionali e acuendo le tensioni tra Mosca e Kiev. “Crediamo che l’azione sia stata preparat … [continua a leggere ..]

Puoi continuare la lettura di tutta la notizia nel sito dell’autore
Articolo apparso sul sito web Nicolaporro.it. Questo é solo un trailer dell’articolo originale. Tutti i diritti dell’articolo sono riservati al produttore.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *