Mottarone, 3 fermi per la strage. L’ammissione: freno disattivato volontariamente | IlSole24ore

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leggi anche

La procuratrice: comportamento consapevole

Il cavo trainante spezzato è «l’innesco della tragedia» sulla funivia del Mottarone, ma poi c’è un comportamento «consapevole e sconcertante» di chi ha preferito il guadagno alla sicurezza. La procuratrice di Verbania Olimpia Bossi è provata non solo per i lunghi interrogatori che hanno portato al fermo di un ingegnere, di un capo operativo e del gestore della funivia Luigi Nerini, ma anche dalla scoperta che «per settimane» chiunque ha messo piede su quella cabinovia era a rischio. Una scelta «molto sconcertante» quella che i tre – ora in carcere per un quadro indiziario … [continua a leggere ..]

Puoi continuare la lettura di tutta la notizia nel sito dell’autore
Articolo apparso sul sito web Ilsole24ore.com. Questo é solo un trailer dell’articolo originale. Tutti i diritti dell’articolo sono riservati al produttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *