Il Club dei miserabili di Latina Scalo.

Condividi:

Non possiamo che essere contenti degli ultimi annunci diramati dall’Amministrazione Comunale di Latina riguardanti i seguenti diversi argomenti e attività già svolte o in corso di programmazione per il territorio di Latina e Latina Scalo:

interventi di riqualificazione ed efficentamento energetico;

progetto “Latinadamare”, dalla Regione fondi per 320 mila euro;

fototrappole, emessi i primi verbali al lido e a Borgo Sabotino;

– rifacimento del manto stradale di un tratto di strada di via Gloaria e di altre strade di Latina Scalo.

Mettiamoci dentro anche il progetto per la riqualificazione dell’area del lungomare e del progetto del mercato estivo che ha ottenuto anch’esso l’ok ai fondi. Tutto benissimo, sembra di assistere ai fuochi di artificio di Capodanno cavolo. Poi abbiamo notato grande attenzione alla prevenzione dei danni a cose e persone che é stato dimostrato con l’abbattimento di alcuni “pericolosi” alberi in via delle Camelie a Latina Scalo. Mammamia, veramente incredibile! Ma il resto? I problemi che sono li da più di 20 anni non li tocca mai nessuno. Troppo scomodi. Troppo difficili da risolvere. L’isola della vergogna di Latina Scalo ed altre zone nelle stesse condizioni sono ancora abbandonate a loro stesse. Sono li alla mercé di pericoli quotidiani a danno di cose e persone. Manchevoli di servizi, illuminazione, fogne, strade, sicurezza: sono ancora lì. Per queste zone nessun bando, nessuna sovvenzione, nessun progetto. Niente di Niente per i cittadini “miserabili” che abitano o frequentano quei quartieri. Non un centesimo dalle tasche del Comune, non un bando comunitario da provare a dedicare a queste situazioni. Non un politico della maggioranza o dell’opposizione che sventoli la bandiera dei “miserabili”! La cosa che ci fà ridere a crepapelle (dalla rabbia..) é la contraddizione rappresentata dal fatto che si abbattono alberi potenzialmente pericolosi a Latina Scalo e poi non si é in grado di dare una sfoltita a quelli che oscurano la segnaletica stradale, come da noi recentemente segnalato e come già riferito dai cittadini in assemblea ai rappresentanti di LBC qualche mese fa. Questo non é pericoloso? Cambia tutto ma non cambia poi alla fine un bel niente. I miserabili continuano ad esserlo. Oltremodo il fatto di aver riasfaltato qualche giorno fa alcune strade proprio nelle immediate vicinanze di Via del Gladiolo e via Gorgia sembra quasi uno scherno, se già non bastasse tutto il resto. Ci sembra si come assistere ad una rinfrescata delle pareti di un appartamento ma poi negli angoli é pieno di muffa! Ma il Club dei Miserabili non dimentica! Non dimenticheranno le sfilate dei vari politici di vecchia e nuova generazione passati di li con tonnellate di promesse e occhi lucidi e strette di mano. No non meticheranno. Ne loro ne i loro figli abbandonati nel covo dei miserabili. Loro sono figli e saranno elettori, cittadini. Loro sanno perché lo stanno vivendo il degrado. Loro sono abbandonati, reduci. Sono diversi da quelli che uscendo di casa hanno la luce, l’asfalto, i mezzi, le strade, i marciapiedi, le fogne. Loro sono i miserabili di Latina Scalo, in perenne attesa di qualcosa che si muova anche li vicino a loro. E bene, se di fototrappole si fa un gran parlare in questo periodo noi di Latinascalo.org di seguito pubblichiamo anche noi delle foto incriminanti. Sorprendono l’Amministrazione Comunale a non fare un bel niente. Questa Amministrazione dovrebbe allora essere condannata anche lei tutta. Vogliamo tutte le teste in una cesta! Non ci sono scuse, bando alle leggi! Nessun oltraggio che tenga. Non é possibile ancora essere miserabili. E invece del verbale di multa per questo indegno spettacolo catturato nelle immagini dei cittadini, vorremmo che di contro i miserabili non pagassero più le tasse Comunali perche sarebbe giusto non farlo. Sarebbe corretto non farlo perché tutto quanto quello che ci circonda e che sta cambiando nella città arriva anche a scapito dei miserabili, pagato con le loro tasse!

 


Condividi: