I “furbetti” delle supplenze: il liceo inesistente per il titolo | Latinaoggi.eu

da | 10/03/2024 | Feeds, Notizie Locali | 0 commenti

«Si comunica che dagli atti in possesso di questo Ufficio, nonché dagli archivi telematici del portale SIDI, Sistema Informativo dell’Istruzione e del Merito, emerge che il “Garibaldi” non èstato un Istituto Magistrale”. E’ questa la formula utilizzata in almeno nove casi tra i 30 oggetto di decreto di esclusione per altrettanti docenti pubblicati nell’albo pretorio dell’ufficio scolastico provinciale e al centro di una vicenda che sta scuotendo il mondo della scuola in provincia. In questi casi gli aspiranti docenti, poi rimossi dall’incarico, avevano prodotto come titolo di accesso all’insegnamento nelle scuole dell’infanzia e nelle scuole primarie un diploma magistrale chiamando in causa un liceo magistrale della provincia di Caserta che in realtà non esiste. A Caserta c’è infatti l’istituto paritario tecnico Garibaldi e non il liceo magistrale, il tipo di scuola che fino al 2002 dava la possibilità, con il diploma, di avere un titolo abilitante per infanzia e primaria. Ben nove docenti tra quelli scoperti grazie ai controlli delle scuole e al lavoro costante e accurato dell’Ufficio scolastico provinciale hanno dichiarato di aver ottenuto lì il diploma, una circostanza del tutto anomala e sembra che i primi accertamenti, poi estesi a livello generale e che hanno portato alla scoperta di altri titoli fasulli, siano partiti proprio da qui. Una dirigente scolastica campana controllando nel SIDI, il sistema informatizzato dei servizi presenti all’interno dell’area riservata del portale MIUR ha verificato che questa scuola non era un istituto magistrale e lo ha segnalato portando poi alla verifica di altri casi simili. Non c’è solo il finto istituto ma anche tanti casi, più di venti, di docenti che hanno autocertificato il possesso di un titolo di specializzazione sul sostegno presso Università alle quali questi titoli non risultano. Sulla vicenda potrebbe aprirsi un filone di indagine del comando provinciale dei carabinieri dal momento che la segnalazione di quanto avvenuto e delle irregolarità è stata fatta dall’ufficio scolastico provinciale alle forze dell’ordine.

.
 [continua a leggere ..]

Puoi continuare la lettura di tutta la notizia nel sito dell’autore
Articolo apparso sul sito web Latinaoggi.eu. Questo é solo un trailer dell’articolo originale. Tutti i diritti dell’articolo sono riservati al produttore.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *