Rassegna Letteraria “Invito in Biblioteca” a Bassiano

Quando:
05/09/2020@18:00
2020-09-05T18:00:00+02:00
2020-09-05T18:15:00+02:00
Dove:
Giardino della Biblioteca di Bassiano
Biblioteca Comunale Bassiano
Costo:
Gratuito

“MIA INDIMENTICABILE CONSORTE …”
E’ l’inizio di una lettera scritta oltre 100 anni orsono dalla “zona di guerra” e che dà anche il titolo al libro che Massimo Porcelli ha scritto insieme, come ci tiene a sottolineare, al Nonno Antonio ancorché quest’ultimo risulti disperso dal 27 ottobre 1917 al termine dei combattimenti avvenuti su Dosso Faiti.
Il libro trae spunto da una dozzina di lettere scritte dal nonno Antonio – classe 1886 – nel periodo che va dall’aprile 1916 all’ottobre 1917 ed è il risultato di una ricerca protrattasi per oltre 4 anni completata da documenti e cimeli costituiti da foto e reperti acquisiti presso gli Archivi di Stato e Comunali nonché presso Enti e privati, che descrivono le vicende di una comunità, quella di Bassiano, che vive tra il paese e le terre nella Selva di San Donato nella Palude Pontina, nel periodo che va dalla vigilia della Grande Guerra al suo epilogo.
La lettura di alcuni significativi brani, nell’interpretazione delle voci di Amalia Avvisati e di Orazio Mercuri, costituirà una suggestiva modalità per offrire al pubblico la presentazione del libro il cui titolo completo è “Mia indimenticabile Consorte… – Dall’epistolario di un Soldato di Bassiano – La Grande Guerra dei Bassianesi”.
L’evento, patrocinato dal Comune di Bassiano e con il supporto della Proloco, sarà introdotto dal Direttore Vincenzo Scozzarella e si svolgerà Sabato 5 settembre 2020, dalle ore 18,00 nella corte della Biblioteca comunale “Aldo Manuzio”.
A conclusione dell’evento ai partecipanti sarà offerta la degustazione di una tipica pietanza locale, la “zzuppa de fasoje”, anch’essa citata in un capitolo del libro.
L’accesso è libero e sarà consentito, nel rispetto delle vigenti norme sanitarie, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Redazione Latinascalo.org

Gruppo Redazione Latinascalo.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *