Cornicione scuola Caetani di Latina Scalo: ma la colpa é della pioggia?

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

La nostra amministrazione comunale fa sapere oggi che i lavori di riparazione del cornicione della scuola Caetani di Latina Scalo, parzialmente cascato sabato scorso, inizieranno domani, 29 settembre 2020 (leggi il nostro precedente articolo sull’argomento). Gli operai lavoreranno su più squadre per garantire la rimozione del cornicione pericolante e da lunedì 5 ottobre prossimo, inizieranno le operazioni di ripristino, in concomitanza con la ripresa delle lezioni. I direttori megagalattici del nostro comune con a capo il sig. Sindaco sono andati sul posto di persona per sugellare la cosa. Ci rallegriamo e siamo contenti che, in prospettiva, le lezioni potranno riprendere a breve ma ci chiediamo anche: ma la colpa siamo sicuri sia della pioggia? Che non sia stata invece “l’ennesima goccia che ha fatto traboccare il vaso”? Cioè che il cornicione in questione era già in procinto di staccarsi e che stava aspettando solo l’ultimo colpo di grazia. Io penso che sia così. E trovo infelice che nel comunicato stampa venga invece riportato che “… a causa delle forti piogge, un’infiltrazione d’acqua ha causato il distacco di una parte del cornicione esterno”. Un’infiltrazione probabile, ma di vecchia data. Si sa come vanno queste cose no? Inizia piano piano il logorio. L’infiltrazione si é fatta largo con il passare del tempo sino a provocare l’irreparabile. Non trovate? Ma ovviamente non si può dire in giro. E’ altamente sconveniente dire che non si é lavorato in modo preventivo per scongiurare tutto questo. In questo periodo é ancor più pericoloso. Coletta é seduto su una bomba ad orologeria. E’ un elefante in una cristalleria, tenuta insieme dall’opera incessante degli insegnanti e dei collaboratori e soprattutto dalle famiglie. Ora c’é anche la questione del contagio alle scuole medie di Latina Scalo. Una intera classe é in quarantena. Anche li, la verità non si saprà mai. La scuola media in questione, come gli altri istituti, ha iniziato le lezioni solo qualche giorno fa. Non pensate che, con tutte le precauzioni che sono state prese, sia altamente improbabile che i ragazzi si siano contagiati a scuola? Non é invece più probabile che il caso sia invece circoscritto e rimandabile alle allegre vacanze e frequentazioni esterne all’istituto? Qualche gita fuori porta appena terminata… Qualche bivacco familiare o cenone pre-natalizio per scongiurare il virus, in attesa dell’inizio dell’anno scolastico? (la frase era sarcastica…). Fatto sta che dobbiamo renderci conto che forse pretendiamo troppo dagli altri, quando la colpa di tante cose é solamente nostra e della nostra condotta. In bocca al lupo a tutti e speriamo che la scuola rimanga aperta il più possibile.

Redazione Latinascalo.org

Gruppo Redazione Latinascalo.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *