Bollette energia, consumatori: operatori rallentano rientro nel mercato tutelato. Scatta esposto ad Antitrust | IlSole24ore

da | 11/03/2024 | Feeds, Notizie Nazionali | 0 commenti

I punti chiave

Ascolta la versione audio dell’articolo

2′ di lettura

Gli utenti che sono già passati al mercato libero dell’energia elettrica possono rientrare, entro il prossimo 30 giugno, nel mercato tutelato così come prevede la normativa vigente, ma gli operatori ostacolano o rallentano tale passaggio. Lo denuncia oggi Consumerismo No profit, che annuncia una istanza all’Antitrust per la possibile fattispecie di pratica commerciale scorretta.

Le raccomandazioni di Arera

Il prossimo 1 luglio terminerà il regime di maggior tutela per l’elettricità, e i clienti non vulnerabili che non hanno scelto un operatore del mercato libero passeranno in automatico nel Servizio a Tutele Graduali (Stg), godendo di risparmi medi sulla bolletta della luce pari a circa 130 euro annui a famiglia, secondo le stime di Arera – spiega Consumerismo – Entro il 30 giugno tutti coloro che hanno già scelto un fornitore sul mercato libero possono, in qualsiasi momento, rientrare nel mercato tutelato, per poi godere dei vantaggi del Stg. Nonostante le raccomandazioni di Arera, che nei giorni scorsi ha invitato gli operatori a informare adeguatamente i consumatori di tale possibilità e facilitare tale passaggio, le società fornitrici sembrano ostacolare o rallentare l’operazione di rientro al mercato tutelato.

Loading…

L’indagine di Consumerismo: utenti disincentivati

Consumerismo … [continua a leggere ..]

Puoi continuare la lettura di tutta la notizia nel sito dell’autore
Articolo apparso sul sito web Ilsole24ore.com. Questo é solo un trailer dell’articolo originale. Tutti i diritti dell’articolo sono riservati al produttore.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *